Navigation Menu
XIAHE E IL MONASTERO DI LABRANG

XIAHE E IL MONASTERO DI LABRANG

By on Dic 3, 2016 in BLOG | 0 comments

di Alessandra Colarizi

Situata a quasi 3 mila metri di quota ai bordi dell’altopiano tibetano, Xiahe (夏河), ospita il monastero di Labrang (拉卜楞寺), uno dei sei maggiori monasteri fuori dai confini del Tibet, nonché la più grande struttura buddhista dell’Amdo, seconda per importanza soltanto a quella di Lhasa (capitale del Tibet storico). Labrang appartiene alla scuola religiosa dei Gelugpa, conosciuta col nome di “Berretti Gialli” (lignaggio fondato nel XIV secolo dal lama tibetano Tsongkhapa), il cui capo supremo è il Dalai Lama.

E’ stato fondato nel 1710 dal primo Jiamuyang (al secolo Ngawang Tsöndrü), un Buddha vivente nativo dell’Amdo che dopo aver studiato presso il monastero Drepung, vicino Lhasa, tornò a casa su invito del re mongolo locale per insegnare il buddhismo. Il sito copre un’area di 822.667 metri quadrati e comprende 6 stanze delle scritture, 84 sale per la meditazione, 30 Palazzi del Buddha, 31 edifici in stile tibetano, 6 accademie e un dormitorio da circa 1.000 camere per i monaci.

Nel periodo di massima espansione Labrang ha ospitato fino a 4.000 monaci, scesi oggi a 1.800. Mentre l’ingresso ai principali edifici (l’Istituto di Medicina, il Tempio di Manjushri, il Tempio Dorato e la Grande Sala dei Sutra) è permesso soltanto nell’ambito di tour organizzati (quelli in inglese partono alle 10.15 e alle 15.15 e hanno un costo di 40 rmb), è comunque possibile esplorare individualmente la struttura esterna percorrendo il kora (il sentiero del pellegrinaggio lungo 3 km).

La visuale migliore del complesso nel suo insieme la si ha salendo in cima alla collinetta sul lato sud della città, dove ogni anno viene esposta una gigantesca pittura tibetana (tangka) in occasione del Monlam, la Festa della Grande Preghiera che inizia il quarto giorno del primo mese del calendario lunare tibetano, subito dopo i festeggiamenti del Losar, il capodanno tibetano.

La popolazione di Xiahe è composta per il 50% da tibetani, mentre il 40% è han e il 10% hui.

 

NOME CINESE: 拉卜楞寺
ALTITUDINE: 2,992 metri slm
ORARIO DI INGRESSO: 10.15; 15.15
BIGLIETTI DI INGRESSO: 40 yuan (converti in euro)
COME ARRIVARE: L’unico modo per raggiungere Xiahe è in pulman. La stazione dei bus (汽车站) si trova lungo la strada principale Renmin Xijie (人民西街), vicino all’ospedale. Corse da e verso Linxia partono ogni 30 minuti dalle 6.00 alle 15.30 e impiegano 2 ore (il costo è di 32 rmb), mentre quelle per Lanzhou partono quattro volte al giorno (6.30-7.30-8.30-14.30) e durano 4 ore. Il costo del biglietto è di 75 rmb.
COSA VEDERE:  Sāngkē, a 14 chilometri da Xiahe, è una prateria originariamente destinata al pascolo degli yak e oggi attrezzata per l’escursionismo con tracciati percorribili a cavallo e sentieri per gli amanti del trekking. E’ possibile pernottare in finte yurte. (1 ora da Xiahe con taxi; lo Snowy Mountain Cafe propone guida in inglese e autista a 250 rmb)
MIGLIOR PERIODO PER UNA VISITA: da settembre a dicembre.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.