Navigation Menu
BUDDHA GIGANTE DI LESHAN

BUDDHA GIGANTE DI LESHAN

La più grande statua di pietra di Buddha

  • Categoria: ,
  • Nome e provincia: LESHAN, SICHUAN

Il Buddha gigante di Leshan (樂山大佛) è la più grande statua di pietra di Buddha del mondo (71 metri). L’opera, che rappresenta Maitreya – il Buddha del futuro successore di Siddharta Gautama – è stata costruita sotto la dinastia Tang, tra il 713 e 803. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, la scultura sorge in un contesto naturalistico di grande bellezza, di fronte al monte Emei dove confluiscono i fiumi Minjiang, Dadu e Qingyi. Si racconta che il monaco Haitong abbia deciso di avviare i lavori di costruzione nella speranza di convincere il Buddha a placare le turbolente acque dei tre fiumi. Che sia una leggenda o meno, effettivamente, la realizzazione della scultura ha comportato la rimozione dalla montagna (Lingyun) di una notevole quantità di roccia che, una volta gettata nelle acque antistanti, pare abbia modificato il corso del fiume mitigando le minacciose correnti. Rallentati dalla mancanza di fondi, i lavori sono proseguiti a fasi alterne anche dopo la morte di Haitong grazie alla premura dei suoi discepoli, a cui si deve il compimento dell’opera.

 

Protetta inizialmente da una struttura in legno (distrutta nel XIII secolo), il Buddha risulta ben conservato grazie a un sistema di drenaggio che – attraverso tubature in varie parti del corpo – permette all’acqua piovana di scivolare via attenuando l’impatto degli agenti atmosferici. Ciononostante, il degrado ambientale sperimentato negli ultimi venti anni dalla provincia del Sichuan ricca di materie prime) sta mettendo a dura prova la resistenza centenaria del monolite. Secondo alcuni esperti, i composti chimici contenuti nelle emissioni causate dall’industria mineraria stanno attaccando la struttura molecolare del Buddha, che essendo realizzato in arenaria tende a deperire più facilmente. Nel 2007, la Chengdu University of Technology, in collaborazione con la giapponese Yamagata University, ha avviato degli studi per tentare di alleviare gli effetti indesiderati di inquinamento e turismo di massa.

Alla sinistra del Buddha, un camminamento gira intorno alla montagna fino al pittoresco ponte Haoshang, realizzato in stile Ming. Lungo la strada è possibile visitare gratuitamente un complesso di tombe di epoca Han (206 a.C. al 220 d.C.), costruite per ospitare le spoglie dei notabili dell’epoca, mentre un piccolo villaggio di pescatori offre alcune opportunità di ristorazione (da pagarsi in loco). Nel prezzo del biglietto è compresa anche la visita al tempio buddhista Wuyou (50 min a piedi dal Buddha), edificato nel 742 dopo che il monte Wuyou fu separato dal Lingyun perrallentare il corso del fiume.

CURIOSITA’: Viste da lontano, le tre montagna (Lingyun, Wuyou e Guicheng) sulle quali è stato costruito il complesso, sembra aver le sembianze di un gigantesco Buddha disteso, tanto che un antico detto recita: “la montagna è il Buddha e il Buddha è la montagna”.

NOME CINESE: 樂山大佛
ALTITUDINE: 400 metri slm
ORARI DI INGRESSO: 9:00-16:50
BIGLIETTI DI INGRESSO: 90 yuan (converti in euro)
COME ARRIVARE: da Chengdu in treno (Chengdu-Leshan-Emeishan Intercity High-Speed Train, 1 ora 65 yuan converti in euro) fino alla Leshan Railway Station, poi prendere il bus 3.
MIGLIOR PERIODO PER UNA VISITA: Primavera e autunno.
QUANTO TEMPO DEDICARCI: una giornata



Booking.com

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.