Navigation Menu
ZHANGYE

ZHANGYE

La Porta del Grande Ovest

Zhangye (张掖) è una città-prefettura nella provincia del Gansu, al confine con la Mongolia Interna a nord e Qinghai a sud. Zhangye si trova al centro del Corridoio di Hexi. La zona è stata la frontiera per gran parte della storia della Cina, costituendo un passaggio naturale verso la porzione dell’Asia centrale dell’impero. In realtà, il nome Zhangye (letteralmente “per estendere il braccio”) è l’abbreviazione di 张国臂掖,以通西域 (letteralmente: “per estendere il braccio del paese, attraverso il Reame occidentale”).

Durante la dinastia degli Han occidentali, gli eserciti cinesi sono stati spesso impegnati contro la Xiongnu in questo settore. La città fu parte della dinastia Xia occidentale dal 1098, fino a quando Kublai Khan la conquistò nel 1227. Si dice che il temibile imperatore mongolo Kublai Khan sia nato nel tempio di Dafosi, il quale inoltre è il luogo in cui custodito il più lungo Buddha sdraiato in legno in Cina. La città si trova anche in una sezione importante della Via della Seta, conosciuta come la “porta del grande ovest”

 

La città era precedentemente nota come Ganzhou (甘州), nome mantenuto sia nella regione sede del distretto di Ganzhou e il Gan della provincia di Gansu. Nel libro Il Milione, Marco Polo riferisce di aver trascorso un anno in una città chiamata Ca(n)picion, che è stato identificata con Ganzhou (Zhangye).




Booking.com

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.